essential white, photographic style

Essential white, photographic style

Come una sorta di legge di gravitazione universale, la fotografia, la musica, l’architettura, la poesia, il teatro o la danza rispondono ad un principio comune: l’alternanza tra pieni e vuoi, suoni e pause, parole e silenzi, presenza ed assenza.
Una legge che regola tutte le forme della comunicazione creativa in una ritmica di botta e risposta, dove, all’espressione di un pensiero, serve una pausa, per dare il tempo al nostro interlocutore di riflettere e di formulare a sua volta il proprio pensiero.
Così il silenzio, il vuoto, l’assenza divengono un momento essenziale quanto la forma.
In questo concept fotografico, il bianco, l’assenza esasperata di forme, vogliono offrire al lettore la possibilità di riflettere, di gustare il proprio pensiero.
Tutto quello che non è necessario disturba, eliminare tutte le distrazioni per lasciare